Se il tempo a disposizione è poco, chiudi gli occhi e sogna, avrai tutto il tempo che ti occorre.
Show MenuHide Menu

Archives

aprile: 2016
L M M G V S D
« Dic   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Esodo, la solidarietà disorganizzata è il vero business

12 aprile 2016   
exodus

Del sistema Europa l’Italia e la Grecia stanno condividendo le criticità conseguenti al continuo esodo di esseri umani provenienti dalle zone mediorientali in fuga dai conflitti e dalla morti violente. Entrambe immerse in un mare che è un vero e proprio cimitero senza croci e senza foto, di tanto in tanto si commemorano le vittime con qualche corona di fiori che il mare inesorabilmente trascinerà in basso negli abissi, noi tutti speriamo che cadano sul fondo del mare la dove giacciono i resti dei natanti e delle speranze rimaste incastrate nelle stive.

L’Italia e la Grecia sono entrambe impegnate ad aiutare migliaia e migliaia di esseri umani che purtroppo e questa è la parte agghiacciante, sono consapevoli dei rischi che correrebbero salendo sui barconi che si tengono a galla per opera dello Spirito Santo, e decidono di salirci.

E’ una scelta difficile, alcuni addirittura non hanno mai visto il mare, non lo conoscono affatto, non sanno nuotare, questi esseri umani possiamo immaginarli come se fossero sul davanzale di una finestra, mentre dietro brucia tutto, con una differenza sostanziale, a loro mancano giù in basso i pompieri con il telone.

Per questi esseri umani la traversata del mar mediterraneo è un salto nel vuoto verso l’ignoto, la disperazione e la paura fanno si che l’ignoto sia la scelta giusta. La disperazione li rende sprezzanti del rischio, gli toglie il senso della fame, li fa navigare in condizioni inimmaginabili e li fa approdare quando va bene in condizioni estreme.

read more …

Referendum del 17 Aprile

5 aprile 2016   
referendum

Sempre più frequentemente ascoltiamo e leggiamo notizie riguardanti le trivellazioni sul territorio e nelle aree marine Italiane. Non sembra facile decidere come comportarsi al referendum del 17 Aprile se votare SI per abrogare la legge o NO per non abrogarla.

Ma di che legge si parla? In realtà non si dibatte su una legge ma su un articolo, il numero 6 comma 17 del codice dell’ambiente, che, consentirà agli intestatari di licenze per l’estrazione di risorse fossili di sfruttare i giacimenti sino al loro esaurimento, di fatto eliminando le scadenze delle concessioni a suo tempo rilasciate.

Gli astensionisti ne fanno una ragione politica, non sarebbero certo avvantaggiati se venisse superato il quorum del 50% dei partecipanti al referendum, convalidandolo.

I sostenitori del SI intendono bloccare le estrazioni alla scadenza delle concessioni per preservare l’ambiente, scongiurare danni ambientali, che sarebbero grossi problemi per le economie locali che puntano sulla pesca, sul turismo naturalistico e sull’enogastronomia.

I sostenitori del NO contrari all’abrogazione sostengono che l’energia da FER copre appena il 7% del fabbisogno nazionale. Per loro e non si sbagliano il petrolio è una risorsa assolutamente necessaria. Aggiungo: “Necessaria per come continuiamo a comportarci ovvero scriteriatamente, senza una vera logica che forse dovremmo riprendere dai nostri avi che sapevano meglio vivere in armonia con il pianeta.

read more …