Se il tempo a disposizione è poco, chiudi gli occhi e sogna, avrai tutto il tempo che ti occorre.
Show MenuHide Menu

Bilancio di fine Anno il rebus quotidiano senza quadratura

22 dicembre 2014

2014-5assSiamo arrivati al tradizionale appuntamento con le Festività Natalizie, che preludono alla Fine dell’Anno, momenti di festa che a mio avviso sono riservati a pochi eletti. Ascoltando dal mondo captiamo una musica al tempo stesso rabbiosa e malinconica. Rabbiosa per ciò che sta accadendo e malinconica per la perdita di valori storicamente consolidati, che genera in ogni dove sul pianeta un malessere diffusissimo.

Citando alcune notizie che hanno caratterizzato il 2014 ricordiamo gli studenti che ad Hong Kong hong konghanno dato vita ad un grande sciopero in nome della Democrazia per cercare di indirizzare le riforme politiche avviate dal governo verso un genuino suffragio universale; il problema del razzismo negli Stati Uniti d’America continua a tenere banco, vivissima l’indignazione di milioni di Americani che protestano per le uccisioni immotivate di gente di colore da parte di poliziotti; l’abbattimento dell’aereo Malaysia Airlines MH17 partito da Amsterdam e mai arrivato a Kuala Lumpur colpito da un razzo nell’Ucraina dell’Est con 295 morti ; isisabbiamo perso il conto sulle vittime sacrificali arancioni sgozzate barbaramente dai fanatici dell’ISIS; i campi di calcio hanno riconfermato che essere tifosi può costare una vita, a 31 anni Ciro Esposito tifoso del Napoli muore dopo 50 giorni di agonia il 25 giugno; ciroinenarrabili le immagini delle alluvioni che hanno colpito Puglia, Liguria ed Emilia Romagna; mille e mille fatti di cronaca nera in Italia che certificano una crescita di femminicidi, omicidi stradali, immancabile l’antico male Italiano della corruzione, #Mose #Expo #MafiaCapitale.

I miliziani estremisti di Boko Haram (tradotto significa: “l’educazione occidentale è peccato”) il 14 Aprile di quest’anno hanno rapito 220 ragazze solo perché volevano poter fare quello che fanno milioni, miliardi di bambine e ragazze nel resto del mondo: STUDIARE.bring

Sono purtroppo a tutt’oggi ancora prigioniere, verranno vendute come schiave e/o fatte sposare contro la loro volontà. Tutto il mondo si è mobilitato con una campagna denominata #BringBackOurGirls, basta cliccare MI PIACE su Facebook/bringbackourgirls per aderire.

Sicuramente avrò trascurato molti altri casi che hanno suscitato commozione e sdegno, molti anziani Italiani trucidati per poche centinaia di euro, commercianti uccisi come il tabaccaio di Asti che a 37 anni lascia moglie ed un figlio; potrei continuare davvero all’infinito ma volevo solo rappresentare una realtà.

Sarebbe splendido se si evidenziassero le cose belle, ma il nostro Signore Gesù ci ha insegnato “fai bene e scorda”, allora cerco di costruirmi una ragione, che mi consenta di continuare ad essere ottimista sul futuro che ci aspetta, cerco di convincermi che le cose buone esistono ma non le vediamo perché non vengono messe in risalto, ne consegue una cascata di riflessioni che trascinano le convinzioni e le portano in un mare peraltro inquinato. Spesso mi chiedo se non possa essere terapeutico mettere in risalto le cose buone e come mai fa più notizia il Male.

closed 1Mentre scrivo penso a chi ho trascurato e non posso non sentirmi vicino alle famiglie di tutti coloro i quali si sono suicidati per via del fallimento delle loro Attività, per Multe, Cartelle Equitalia e perché oppressi dalla società e dalle ingiustizie. La mancanza di equità, un macignoche schiaccia povera gente indifesa e sfiduciata. A loro e alle loro famiglie dovremmo prestare attenzione, si tratta di casi che suscitano grande commozione per come l’Uomo viene ghermito dalsenso di impotenza mentre gli sottraggono la dignità. Quest’anno non ci siamo proprio fatti mancare nulla. Mi assale un dubbio, staranno mica cercando di rendere più sopportabili le nostre quotidiane sofferenze mostrandoci quelle altrui? Siamo così assuefatti nel leggere cattive notizie che ci scopriamo a volte anche indifferenti, spesso capita di sentire commenti del tipo: “è morto tizio, ma chi se ne frega mica ci dava da mangiare.” I media raccontano le sofferenze, le pene umane e i suoi peccati, tutto scivola come acqua piovana sulle tegole, un suono per molti quasi familiare, direi che si sta anestetizzando la sensibilità, abituarsi è il pericolo, l’inaridimento del cuore impedisce la crescita dei frutti indispensabili e necessari per vivere quali l’Amore, la Solidarietà, la Speranza e la Fede.

Logo_Gratta_e_vinciOggi in molti anziché osservare, riflettere, meditare e affrontare l’ostacolo studiando come saltarlo, gli girano le spalle erestano inchiodati ad uno schermo in attesa che vengano estratti i numeri della loro vita, una lotteria che ogni giorno mietevittime, mi sembrano cercatori di oro in una salina con le mani bruciate a forza di grattare, che si tratti di una pura illusione questa ipotetica possibilità di risolvere la propria vita è tanto palese quanto ignorata da chi ci casca. Umanoidi con gli occhi fuori dalle orbite per le molte ore trascorse a fissare i monitor delle lotterie, grattano, scommettono, inevitabilmente destinati a vagare senza più progetti, prede sacrificali sull’altare del sistema sanitario che ha tutto l’interesse a commercializzare farmaci, antidepressivi, ecc.

Erigo barricate per contrastare la mia malizia, mentre mi giudico male per le cose che penso, implacabile la realtà mi schiaccia e sento freddo, mi copro e sudo, non è una carenza ma una assenza di un equilibrio sociale che suscita indignazione, assenza di certezze che crea panico, non mi faccio ingannare dal magma dei poteri occulti che via via emerge eruttando lava incandescente, lava ripulisci e fai brillare la speranza, oggi più di ieri ne sono certo non è sufficiente un bilancio annuale, inevitabilmente serve un lucido bilancio giornaliero.

Auguro a tutti le migliori opportunità, che sia sempre più forte in ognuno la certezza di un futuro migliore. Buone Feste e Felice Anno Nuovo.

Se vuoi commentare fai pure, mi fa molto piacere leggerti.