Se il tempo a disposizione è poco, chiudi gli occhi e sogna, avrai tutto il tempo che ti occorre.
Show MenuHide Menu

Colori e profumi primordiali

17 ottobre 2013

Ad occhi chiusi sulla mia tavolozza, spremo tubetti e come un pittore d’altri tempi cerco di recuperare gli scorci di un mondo oggi scolorito, vado indietro con l’immaginazione, talmente tanto indietro che non c’è ombra di essere umano.

Madre Natura con la sua bellezza, purezza, si prodigava come ancor tutt’oggi a distribuir doni a tutti.

Sento mentre credo di sognare una colonna sonora impressionantemente spontanea, il vento, l’acqua, le foglie, i fiori, gli uccelli e gli insetti, muovendosi creano una scenografia con elementi colorati e profumati, una vera e propria poesia di rara bellezza.

Riapro gli occhi, ti guardo, anziana e malconcia, davanti a te Madre Mia mi inchino.

 

Jupa 10/2013

Se vuoi commentare fai pure, mi fa molto piacere leggerti.